Al momento stai visualizzando Viaggi fantastici per giovani lettori

Viaggi fantastici per giovani lettori

Lo spettacolo ‘Un cuore a pedali’ di Ippolito Chiarello ha rappresentato ieri la tappa conclusiva di un lungo e fantastico viaggio virtuale che quest’anno gli alunni dell’Istituto ‘Brigida’ hanno realizzato approfondendo svariati percorsi di lettura. Un ultimo appuntamento direttamente legato al precedente laboratorio di scrittura creativa condotto nei mesi scorsi dall’autore Gianluca Caporaso che ha appassionato gli alunni della primaria e della secondaria di primo grado con le sue narrazioni fantasiose e i suoi ‘Appunti di Geofantastica’.

Ed è proprio da una delle storie contenute in questo libro, che è stato tratto lo spettacolo di ieri che ha visto in scena un solitario viaggiatore in bici – ‘a pedali’ come recita il titolo – sempre in cammino e abile nel trasformare in luoghi fantastici le città reali che si trova ad attraversare. Un viaggio favoloso che si origina da una sosta reale, un itinerario mai completamente stabilito che stravolge luoghi e parole, che scompone e ricompone linguaggi e codici linguistici e che ha appassionato tutti i piccoli spettatori delle classi prime della secondaria.

Il laboratorio di Caporaso e lo spettacolo di Chiarello si collocano in realtà all’interno di un progetto didattico molto più ampio incentrato sulla lettura e denominato ‘Più #libri, più lib(e)ri’ che, nel corso dell’intero anno scolastico, ha proposto molteplici attività creative ospitando autori di libri per bambini e ragazzi e promuovendo spunti di riflessione sui linguaggi narrativi. Inclusione, scoperta e accettazione di sé stessi, riflessioni sull’identità e gli stereotipi di genere: queste le tematiche al centro dell’articolato progetto didattico.

Da Carlo Scataglini, ospite del plesso della primaria con le sue “Storie inclusive da un minuto o poco più”, a Michele D’Ignazio e il suo invito a trasformare in opportunità gli ostacoli che la vita ci pone davanti; da Matteo Bussola, ospitato in collaborazione con la casa editrice Salani (progetto ‘Lettori si diventa’), e le sue riflessioni nel libro ‘Viola e il blu’ sulla forza della diversità, ai viaggi fantasiosi suggeriti da Caporaso e Chiarello: tutti hanno contribuito a far viaggiare ogni singolo alunno attraverso la lettura, alla ricerca del proprio universo magico. Con la stessa finalità, quella di avvicinare tutti gli alunni e le alunne alla magia del libro, sono stati inoltre organizzati: l’incontro, che ha coinvolto i bimbi della primaria, con la maestra scrittrice Antonella D’Aloisio; il laboratorio con l’illustratrice Laura Fanelli; il dialogo con la traduttrice Valentina Daniele; la lettura ad alta voce dell’albo ‘Storia di Vera’, di Gabriele Clima, in concomitanza con il Giorno della Memoria e un incontro con la psicologa d’Istituto per riflettere, a seguito della lettura del libro di Bussola, sull’importanza di abbattere gli stereotipi di genere.

Una molteplicità di iniziative infine, che è stato possibile realizzare grazie alla creatività e alla dedizione del gruppo di lavoro referente, tutti lettori appassionati e ricercatori instancabili di storie appassionanti da proporre ai piccoli lettori brigidini.