È D.iverso S.e A.scolto! Reading al buio: gruppo di lettura accessibile

È D.iverso S.e A.scolto! Reading al buio: gruppo di lettura accessibile

Nell’ambito dell’iniziativa #ioleggoperchè 2019 che, per promuovere la lettura ed incrementare le donazioni alle biblioteche scolastiche, invita le scuole iscritte ad organizzare, dal 19 al 27 ottobre, un evento insieme ad una Libreria gemellata, gli alunni delle classi 2^N e 2^O della secondaria di I grado dell’I.C. Brigida di Termoli hanno partecipato ad un reading al buio presso la Libreria Il vecchio e il mare. Nella mattinata di ieri, mercoledì 23 ottobre, accompagnati in due turni dalle rispettive docenti di Lettere e di sostegno, hanno ascoltato, bendati, la lettura degli albi «Un grande giorno di niente» di Beatrice Alemagna e «Tutti i colori della vita» di Chiara Gamberale. A veicolare parole ed emozioni al buio, la voce della sig.ra Rosanna Masciantonio, volontaria di Nati per leggere, nonché referente de La voce del Buio, progetto di lettura accessibile dedicato alla condivisione in rete di audiolibri destinati a persone con difficoltà di lettura, in particolare con Disturbi Specifici dell’Apprendimento e/o con disabilità visiva. I ragazzi, momentaneamente privati del senso della vista, hanno vissuto l’emozione di sognare ad occhi chiusi, immaginando storie solo ascoltate. Hanno compreso così l’importanza del dono della voce, condividendo, infine, la bellezza e l’utilità di fermarsi ad ascoltare l’altro. Al contempo, gli alunni con difficoltà di lettura che hanno partecipato al reading hanno scoperto che i libri nascondono un mondo meraviglioso e, soprattutto, accessibile anche a loro, perché… È D.iverso S.e A.scolto!

L’evento, pensato con lo scopo di sensibilizzare al tema della diversità da intendersi come risorsa e non come barriera, concorrerà al contest di #ioleggoperchè, al termine del quale le dieci scuole italiane che avranno organizzato gli eventi più originali e coinvolgenti riceveranno in premio dagli editori un buono acquisto del valore di 1.500 Euro, da spendere in libri per rifornire e aggiornare la propria biblioteca.

Francesca Zappacosta

Chiudi il menu