3 dicembre: a scuola di diritti

3 dicembre: a scuola di diritti

In occasione della giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità si  è svolto presso l’Auditorium dell’Istituto  Comprensivo “Maria Brigida” un incontro per riflettere sui temi dell’inclusione e della promozione dei diritti di cittadinanza, attraverso la costruzione di reti con le istituzioni e le associazioni territoriali. 

Hanno  aperto la manifestazione il Sindaco Roberti e il Dirigente Marra, successivamente la Consulta delle Disabilità, il Coordinatore dell’Ambito Territoriale  e l’Assessore alle politiche sociali hanno illustrato ai ragazzi ed ai genitori presenti il proprio  ruolo nella promozione dei diritti dei cittadini con disabilità. 

Inizialmente  sono state condivise  le attività svolte dall’Ambito nella scuola. 

Poi, attraverso la visione del cortometraggio Cuerdas (Corde), gli alunni  hanno potuto riflettere sul ruolo della relazione con l’altro e sul fatto che la diversità può diventare un’occasione di arricchimento, se la si vive con spirito di accoglienza. 

Per comprendere il ruolo delle emozioni nello scambio interpersonale,  ai ragazzi e agli adulti è stato proposto un gioco di ruolo, particolarmente coinvolgente, attraverso il quale hanno potuto sperimentare la possibilità di comunicare stati d’animo con la mimica facciale, senza utilizzare il linguaggio verbale. 

L’incontro si è chiuso con il racconto del progetto Felicemente abile, promosso dall’Apsi Molise e dedicato ai bambini con disabilità dell’ambito territoriale di Termoli e del progetto Interferenze, cinema per la solidarietà sociale. Particolarmente significativi i cortometraggi realizzati dagli alunni nelle passate edizioni di Interferenze e le poesie dal titolo ”Oltre l’orizzonte” e “La chiave dell’amore” scritte da due allieve  che hanno partecipato all’evento  . Per abbattere le barriere architettoniche e culturali c’è bisogno di reti di relazione: istituzioni, società civile, scuola devono, dunque, unirsi per combattere ingiustizie e promuovere la piena inclusione sociale di tutti i cittadini.

Chiudi il menu