Novità

A scuola di fantasia: incontro con l’autore Gianluca Caporaso

«Chi, tra di voi, pensa di non avere fantasia? E la fantasia per voi cos’è? Cosa accadrebbe in un mondo dove tutto è capovolto? Come si pronuncia il vostro nome al contrario? Sapreste inventare una rima con il vostro cognome?». Questi e molti altri fantastici interrogativi sono stati posti dallo scrittore Gianluca Caporaso agli alunni delle classi 1^H e 1^D della secondaria di 1^ grado dell’Istituto Comprensivo Brigida. Scrittore e narratore, Caporaso è autore de I racconti di Punteville, Appunti di geofantastica, Catalogo ragionato delle Patamacchine, Le lettere all’amata e, ultimo arrivato, dei Viaggi terrestri, marini e lunari del Barone di Müncchausen, tutti editi da Lavieri. È tra i fondatori del collettivo artistico La luna al guinzaglio e ideatore de La città delle Infanzie. Vive a Potenza, città in cui è nato, ma gira l’Italia per raccontare storie e tenere laboratori di scrittura fantastica.

Il laboratorio di ieri, venerdì 29 novembre, ha coinvolto ed entusiasmato i piccoli brigidini, impegnati per circa due ore in interessanti esercizi di capovolgimento della realtà, in un continuo e vivace gioco di reinvenzione di parole, animali e oggetti. Fantasticare è esercitare il pensiero, creare ed inventare. «Metti il mondo al rovescio», «metti insieme le cose», «metti o togli le cose», «trasforma» sono le quattro regole della scrittura fantastica che l’autore ha mirabilmente illustrato con una serie di spunti creativi, finalizzati ad accompagnare tutti i partecipanti nella scrittura di un viaggio fantastico, ovvero di un viaggio da fermi in una città immaginata e immaginaria nella quale tutto, persino incontrare un serpestrello o un pipifante, può accadere per davvero. Superata l’angoscia dello spazio bianco e della pagina vuota, ciascun alunno ha prodotto un proprio elaborato, arricchito da un disegno a colori che rappresentasse graficamente quanto descritto con le parole.

Per alcuni alunni, positivamente colpiti dal laboratorio del mattino, il viaggio nella fantasia non è terminato al suono della campanella, ma è proseguito nel pomeriggio, quando l’autore ha rincontrato un nutrito gruppo di ragazzi, bambini, genitori e docenti presso la libreria Il Vecchio e il Mare. Narrando e leggendo estratti da alcuni dei suoi testi, lo scrittore ha infine dimostrato che per il tramite della parola possono aprirsi varchi inaspettati e bellissimi e che chi si racconta le storie crea legami, allena la sua intelligenza e apre le porte del mondo. 

L’incontro, inserito nelle attività del progetto dal titolo «Più libri, più lib(e)ri», è solo il primo di un ricco calendario di appuntamenti che vedrà avvicendarsi, presso l’Istituto Comprensivo Brigida, una serie di altri importanti autori i quali, interagendo dal vivo con gli alunni, consentiranno loro di vivere l’esperienza della lettura e della scrittura in modo diverso, coinvolgente ed emozionante.

 

Francesca Zappacosta

[pdf-embedder url=”http://comprensivobrigida.edu.it/site/wp-content/uploads/2019/12/LOCANDINA-PROGETTO_RETTIFICATA.pdf” title=”_LOCANDINA PROGETTO_RETTIFICATA”]

Skip to content